LE PRIME PROPOSTE DEL 2018

10 & 24 MAGGIO, 7 GIUGNO

Clicca sui pulsanti per maggiori dettagli

In gravidanza nutriamo il nostro bambino dall’interno, e il corpo si prepara con le sue risorse a farlo anche dopo la nascita. Spesso attendiamo questo momento con sentimenti contrastanti: ce la farò? Sarà facile? Ma io… sono stata allattata oppure no? Partendo dalla condivisione delle corrette informazioni di base sull’avvio dell’allattamento, esploreremo lo spazio della fiducia di nutrire e della connessione con il nostro sentirci nutrite.


Essere toccate con amorevolezza e attenzione ci consente di sentirci presenti e riconosciute. Rispettate, accudite e nutrite.
Farne esperienza ci ricorda come poter offrire le stesse opportunità ai nostri figli. Non solo, essere toccate significa sempre toccare a nostra volta. La gravidanza può così essere anche una meravigliosa occasione per contattare noi stesse e l’altro da (e in!) noi, per fare del corpo un orizzonte di benessere e comunicazione profonda.


Per venire al mondo bisogna cambiare il modo di venire al mondo”, Michel Odent.
Il parto muove. Il parto muove le nostre paure e le nostre speranze. Il parto muove le nostre emozioni ed il nostro corpo. Dare spazio in gravidanza alla ricerca di questi movimenti permettere di generare con fiducia, di vivere una gravidanza emozionante e di partorire con consapevolezza.